a

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer adipiscing elit. Aenean commodo ligula eget dolor. Aenean massa cum sociis Theme natoque.

Latest Posts

    Sorry, no posts matched your criteria.

1-677-124-44227
184 Main Collins Street West Victoria 807
info@yoursite.com
Image Alt

Calabria

Calabria

La punta dello stivale, una penisola della penisola, fra il mare Tirreno ed il mare Ionio, rivolta verso il ponente ed il levante, verso lo spazio Mediterraneo, che allo stesso tempo si rifugia in sé stessa, nelle sue alte ed aspre montagne, nei suoi boschi, nelle sue antiche ed a volte, per gli stranieri, oscure tradizioni.
Le coste, da un lato e dall’altro, offrono scenari incantevoli e nomi da favola, Costa degli Dei, Costa dei Cedri, Costa Viola, ma le regioni interne riservano numerose sorprese, come il mondo fatato del Pollino, i paesaggi nordeuropei della Sila, i villaggi abbandonati dell’Aspromonte e le comunità grecaniche ed albanesi.
E come non citare prodotti tipici dell’agricoltura come la Cipolla di Tropea, il Bergamotto, la Liquirizia, il Tartufo di Pizzo ed il mitico Peperoncino?
La Calabria non è solo terra di passaggio, ma un mondo affascinante che si dischiude a chi è disposto a vedere oltre la facciata.

La Calabria non è molto conosciuta al grande pubblico, non lo sono sicuramente le sue aeree interne, che iniziano in verità a pochi chilometri di distanza dalla costa, dato che le montagne dell’Appennino si innalzano spesso ripide dal mare. Ma è per questo che il viaggiatore che ha percorso questa regione lunga e stretta, ne ritorna con impressioni indelebili e sorprendenti.

Una regione montagnosa che annovera quattro straordinari parchi (Aspromonte, Serre, Sila e Pollino) ed innumerevoli paesi arroccati su colline e montagne, spesso dotati di castelli ed austere fortezze, rimasti nei secoli così isolati, da favorire lo sviluppo di dialetti diversi e la conservazione di lingue antiche, come il grecanico (derivato dal greco ellenistico parlato in tutta la regione) o l’albanese medievale (importato da popolazioni albanesi nel XV secolo).

L’arrivo di tante civiltà diverse, fra cui quella greca, che ha dato vita ad uno dei periodi più prosperi testimoniato dai numerosi e pregevoli reperti custoditi nel Museo nazionale di Reggio Calabria, ha forgiato il carattere ospitale della gente, sempre gentile e pronta ad accogliere il viaggiatore che venga con curiosità e buone intenzioni. Il senso tradizionale dell’ospitalità vede la sua apoteosi a tavola dove il calabrese condivide, in abbondanza, i salumi piccanti fatti in casa, il vino forte e corposo, ma anche il pesce con il profumo agli agrumi e gli svariati dolci tipici che raccontano anche delle influenze della vicina Sicilia.

La Calabria che a molti è sempre sembrato un “non luogo”, di cui conoscere, in tempi moderni, al massimo le coste più rinomate, è invece un mondo ancora rurale e non intaccato dal turismo di massa e per questo da conoscere pienamente.

You don't have permission to register